Ultima modifica: 16 settembre 2016

Patto di corresponsabilità

Premessa
La scuola è l’ambiente di apprendimento in cui promuovere la formazione di ogni studente, la sua interazione sociale, la sua crescita umana e civile. Lo sviluppo di una coscienza civile e l’interiorizzazione delle regole può avvenire solo con una fattiva collaborazione con la famiglia; pertanto scuola e famiglia, attraverso un Patto Educativo di Corresponsabilità fondato su relazioni costanti nel rispetto dei reciproci ruoli e sull’assunzione di specifiche responsabilità, devono perseguire l’obiettivo di costruire e rinsaldare una solida alleanza educativa.
Il rispetto di tale Patto costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca, per potenziare le finalità dell’Offerta Formativa e per guidare gli studenti, non solo al successo scolastico, ma soprattutto al pieno sviluppo della propria personalità.
La Scuola ed i docenti si impegnano a:
1. creare un clima sereno e corretto, favorendo lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze, la
maturazione dei comportamenti e dei valori, il sostegno nelle diverse abilità, l’accompagnamento nelle
situazioni di disagio, la lotta ad ogni forma di pregiudizio e di emarginazione;
2. rispettare la vita culturale e religiosa degli studenti all’interno di un ambiente educativo di apprendimento sereno e partecipativo;
3. realizzare i curricoli disciplinari nazionali e le scelte progettuali, metodologiche e pedagogiche elaborate
nel Piano dell’Offerta Formativa, tutelando il diritto ad apprendere di ogni studente;
4. garantire la puntualità alle lezioni, la precisione nell’assolvimento degli adempimenti previsti dalla
scuola;
5. realizzare un clima scolastico positivo fondato sul dialogo e sul rispetto, che favorisca la capacità d’iniziativa, di decisione e di assunzione di responsabilità;
6. garantire la sorveglianza degli studenti durante tutto il periodo di permanenza a scuola;
7. procedere alle attività di verifica e di valutazione in modo trasparente e coerente con i programmi ed i ritmi di apprendimento, chiarendone le modalità e motivando i risultati;
8. comunicare costantemente con le famiglie, in merito ai risultati, alle difficoltà, ai progressi nelle discipline di studio oltre che ad aspetti inerenti il comportamento e la condotta;
9. prestare ascolto, attenzione, assiduità e riservatezza ai problemi degli studenti, così da favorire
l’interazione pedagogica con le famiglie;
10. non utilizzare telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici per uso personale durante le attività didattiche.
La Famiglia si impegna a:
1. instaurare un dialogo costruttivo con i docenti, rispettando la libertà di insegnamento e la
loro competenza valutativa;
2. tenersi aggiornata su impegni, scadenze, iniziative scolastiche, controllando costantemente il
libretto personale e le comunicazioni scuola-famiglia (circolari cartacee, sito web e Registro
Elettronico), partecipando con regolarità alle riunioni programmate;
3. far rispettare l’orario d’ingresso a scuola (inizio lezioni ore 8.15), limitare le uscite anticipate ai soli casi
di effettiva necessità, giustificare in modo plausibile le assenze nel giorno del rientro (per assenze
superiori a cinque giorni con la necessaria certificazione medica);
4. verificare attraverso un contatto frequente con i docenti che lo studente segua gli impegni di studio e le
regole della scuola, prendendo parte attiva e responsabile ad essa;
5. responsabilizzare il proprio figlio a non fare uso di cellulari in classe o di altri dispositivi elettronici o
audiovisivi. La violazione di tale disposizione comporterà il ritiro temporaneo del cellulare se usato
durante le ore di lezione e/o il deferimento alle autorità competenti nel caso in cui lo studente utilizzasse
dispositivi per riprese non autorizzate e comunque, lesive dell’immagine della scuola e della dignità
degli operatori scolastici e dei compagni;
6. considerare i seguenti indicatori di condotta, responsabilizzando il figlio/a al:
RISPETTO: di persone, di leggi, di regole, di consegne, di impegni, di strutture, di orari
CORRETTEZZA: di comportamento, di linguaggio, di utilizzo dei media
ATTENZIONE: ai compagni e alle proposte educative dei docenti
LEALTÀ: nei rapporti, nelle verifiche, nelle prestazioni
DISPONIBILITÀ: a migliorare, a partecipare, a collaborare
e in particolare si impegna affinché il figlio/a :
 usi un linguaggio, un abbigliamento ed un contegno consono all’ambiente educativo scolastico
 eviti di provocare danni a cose, persone, suppellettili e al patrimonio della scuola, impegnandosi ad
indennizzare il danno prodotto.
Il genitore sottoscrive, condividendone gli obiettivi e gli impegni, il presente Patto educativo di
corresponsabilità insieme con il Dirigente scolastico, copia del quale è parte integrante del
Regolamento d’Istituto e del verbale del Consiglio d’Istituto e del Collegio dei docenti.

>>>>>>>>